sfondo menu

Enterprise e Pubblica Amministrazione

Mai come oggi le imprese e la pubblica amministrazione hanno avuto tanto bisogno di investire in ICT. L’espansione internazionale delle imprese, anche tramite acquisizioni, sta spingendo quest’ultime ad una maggiore standardizzazione dei processi aziendali e a un modello di organizzazione del lavoro sempre più basato sulla condivisione, la collaborazione, la flessibilità. La crescente complessità e frequenza dei rapporti tra cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni richiede, in modo sempre più evidente, la digitalizzazione dei processi amministrativi e l’adozione di una comunicazione integrata, basata anche sugli strumenti social che permettono di dialogare meglio assecondando il cambiamento culturale e sociale in atto. Imprese e pubblica amministrazione si trovano quindi ad affrontare obiettivi strategici che si traducono in esigenze molto chiare e concrete.

Nuovi modelli di lavoro e di collaborazione a distanza.

L’espansione geografica e la ricerca di maggiore efficienza stanno spingendo imprese e pubblica amministrazione all’adozione di nuovi modelli organizzativi basati su una maggiore flessibilità e che mettono in discussione i vincoli tradizionali a partire dallo spazio fisico, agli orari e agli strumenti di lavoro. Alla base di questi nuovi modelli ci sono gli strumenti di Unified Communication & Collaboration, che creano nuove opportunità di collaborazione, e quelli di Mobility, che permettono di accedere alle applicazioni professionali in qualunque momento, indipendentemente dal dispositivo senza la necessità di una "postazione fissa”.
Uno dei compiti più importanti delle strutture ICT è garantire l’interoperabilità tra le diverse tecnologie di comunicazione presenti all’interno dell’azienda senza perdere i benefici dell’evoluzione tecnologica.

Gestione analitica delle informazioni

La competizione sempre più forte nel settore privato e la maggiore frequenza dei rapporti con imprese e cittadini nel settore pubblico spingono ad una maggiore velocità nello svolgimento delle attività professionali (processi produttivi, marketing, vendita e rapporti con fornitori, clienti, cittadini) e ad una maggiore consapevolezza del potenziale dell’informazione quale valore strategico per imprese e pubblica amministrazione.
Tale fenomeno traina l’adozione di strumenti ICT che permettono di affrontare in modo sistematico la gestione delle informazioni e soprattutto di trattare in modo integrato grandi volumi di dati eterogenei (Big Data) e ottenere informazioni rilevanti (Smart Data).

Rinnovamento dei data center

Il ruolo sempre più centrale dell’IT nel disegno e nell’implementazione delle strategie aziendali ed il crescente volume di informazioni portano i data center ad assumere un peso sempre più critico per il rilascio, da parte della funzione IT, di prodotti e servizi agli utenti interni ed esterni. Tale ruolo si colloca in un contesto caratterizzato da una crescita di pressione sugli IT decision maker per “fare innovazione” con ritorni concreti e misurabili.
Nel disegno del percorso evolutivo dei data center è indispensabile affrontare sia il tema del consolidamento e della virtualizzazione, che offrono riduzioni importanti della spesa operativa, sia quello della fruizione delle applicazioni in modalità Cloud, ovvero “a consumo”, che permette di liberare risorse, skill e budget e di concentrare gli sforzi sullo sviluppo di nuove applicazioni e nuovi servizi per il business.
Completa questo percorso evolutivo il tema dell’efficienza energetica dei data center con l’adozione di soluzioni che permettono di utilizzare meglio le risorse fisiche tramite un maggiore consolidamento ed una migliore pianificazione della capacità di calcolo.

Potenziamento e evoluzione delle infrastrutture di rete 

Le nuove forme di comunicazione basate sul video, l’adozione del modello IT “a consumo” e la fruibilità delle informazioni in mobilità stanno spingendo l’evoluzione delle reti aziendali verso un modello multi servizio “tutto IP” caratterizzato da elevate prestazioni in termini di disponibilità di banda e qualità di servizio. Le reti wireless rappresentano l’ultimo tassello che completa tale evoluzione cominciata più di 10 anni fa con l’introduzione delle reti VoIP. L’esplosione della domanda di banda da una parte e la pressione sul contenimento dei costi dall’altra stanno mettendo in evidenza l’esigenza di nuove soluzioni che permettono più flessibilità verso gli operatori e minori costi di interconnessione.

Si assiste inoltre ad una evoluzione importante delle reti energetiche verso il modello “Smart Grids” che integra innovativi componenti di controllo e protezione (sensori, controllori, attuatori, etc.) e moderne tecnologie ICT, per consentire nuove e più efficienti modalità di esercizio e gestione.

Protezione di persone, infrastrutture e dati aziendali

L’adozione di modelli di business aziendali come l’outsourcing, il Cloud Computing e la sempre maggiore integrazione nei processi tra clienti e fornitori, tra imprese e pubblica amministrazione, richiedono un modello dinamico di gestione della Sicurezza, in grado di ridurre i rischi , i costi assicurativi e più in generale di garantire la continuità operativa. Tutto questo deve avvenire senza perdere di vista l’esigenza principale in tema di sicurezza ovvero quella di salvaguardare e monitorare i beni, assicurando la protezione dei dati e la tutela delle persone sia da parte delle imprese che della pubblica amministrazione.

Questo sito utilizza i cookies. Procedendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo.